Philadelphia, capitale degli Stati Uniti prima di Washington DC,  è una bella città che sorprende, a metà dall’antico quartiere dai mattoncini rossi e le timide atmosfere europee della zona moderna.

Philadelphia
Old City

Philadelphia è talmente contenuta nelle sue bellezze che visitarla in un solo giorno, per chi non ha molto tempo a disposizione, è possibile.

Vediamo dieci cose che dovreste assolutamente fare nella bella città di Philadelphia.

1.Salire le scale come Rocky Balboa nel celebre film

Diciamo la verità, che in cima alle scale ci sia il Philadelphia Museum of Art, uno dei musei più noti negli Stati Uniti, non è importante quanto poter salire correndo, e con tanto di fiatone, su per le sue scale, fingendo di essere Rocky Balboa. E’ pur vero che il film ha contribuito alla fama di Philadelphia quasi quanto ci sia riuscita la sua storia. La statua di Rocky? La troverete ai piedi delle scale, lato destro.

Le scale del Philadelphia Museum of art

Philadelphia

2. Andare ad Elfreth’s Alley, una delle zone più belle di Philadelphia

Questo adorabile e stretto vicolo acciottolato, è abitato sin dal 1720. Avete capito bene, ancora oggi gli  abitanti di Elfreth’s Alley continuano a scriverne la storia vivendo in queste casette decorate con simboli americani. E sono orgogliosissimi di raccontare che loro vivono qui.  E’ semplicemente il mio posto preferito di tutta Philadelphia.

Philadelphia
Elfreth’s Alley
Dettagli in Elfreth’s Alley

3. Mangiare come uno di Philadelphia

Tipica specialità di Philadelphia è il Philly Cheese Steak, una sorta di filoncino ripieno di manzo alla griglia e formaggio fuso. Non è proprio economico se pensiamo che noi lo abbiamo pagato più di 10 dollari ma con la fame scendeva giù una meraviglia. Il posto migliore dove comprarlo? Il Reading Terminal Market ovviamente.

Un’altra specialità del posto, tra le tante di Philly, è anche il pretzel.

Philly Cheese Steak

4. Immaginare il giorno in cui è stata firmata la Dichiarazione d’Indipendenza

Il 4 luglio 1776 i delegati di 13 colonie si riunirono per firmare la Dichiarazione d’Indipendenza e dare i natali agli Stati Uniti d’America. Gli storici arredi del Congress e dell’Independence Hall sono ancora qui. Potrete accedere a questi luoghi simbolo dopo aver prenotato la visita (nella stessa giornata) presso l’Independence Visitor Center.

Durante la giornata, attori in costume e guide dislocati nei più disparati angolini della celebre Old City, narrano i fatti in questione.

Lasciate che il vostro immaginario corra veloce davanti a quella che un tempo fu l’abitazione di Betsy Ross, la quale, secondo una leggenda, ricevette da George Washington, l’incarico di cucire quella che sarebbe diventata la bandiera americana.

Philadelphia

Philadelphia
Independence Hall

5. Andare al Reading Terminal Market

Aperto dalle 8 alle 18, il Reading Terminal Market è un vivacissimo mercato alimentare dove pranzare facendo incetta dei sapori della Pennsylvania. E’ anche il posto ideale dove incontrare gli Amish che qui portano le specialità della contea di Lancaster.

Per i nostalgici, oltre a frutta, carne e verdura, c’è anche la pasta mentre per i desiderosi di portare a casa qualcosa di Philly, ci sono delle schede con alcune ricette, sparse qua e là tra i volantini del Reading Terminal Market.

Reading Terminal Market
Reading Terminal Market

6. Giocare con le fontane al Municipio

Market Street prosegue dritto passando attraverso il Municipio, un edificio molto bello dotato di bar, bagni pubblici e fontana con cui giocare.

In Market Street

7. Fare shopping a Market Street di Philadelphia

Da Market Street a J F Kennedy troverete la via dello shopping per eccellenza. Nel mio caso la deviazione valeva l’acquisto della spilletta dell’Hard Rock, abitudine che non mi lascio mai mancare nei miei viaggi.

Philadelphia

8. Cercare la statua dell’amore in Love Park

Avevo cercato a lungo la statua Love di Robert Indiana  nonostante tutti mi dicessero che era stata temporaneamente spostata per lasciare posto ai lavori in corso nella piazza. Per fortuna mi sono consolata con la statua Amor sul grande viale dei musei, quello che porta alle scale di Rocky.

Philadelphia
La statua Love di Robert Indiana

9. Fare caso che alla stazione ci siano Amish in partenza

La Stazione Centrale di Philadelphia è un bell’edificio dallo stile classico. Al mattino mi è capitato di trovarvi famiglie intere di Amish che sicuramente dalla contea di Lancaster raggiungono Philadelphia a bordo dei treni dell’Amtrak. Sbalorditivo il fatto che anche i bambini vestano alla Amish maniera. Non devono porsi il problema di distinguersi attraverso il look questi timidi cittadini americani!

Amish nella Stazione Centrale
La Stazione Centrale

10. Farsi una foto accanto alla Liberty Bell come i grandi della storia

Protetta da pareti di vetro, la Liberty Bell fu forgiata nel 1751, in occasione del 50° anniversario della Costituzione della Pennsylvania e fatta suonare durante la lettura della dichiarazione d’Indipendenza. La crepa che si aprì su di lei, ha contribuito a renderla simbolo di speranza e libertà. Tanti i grandi che le hanno fatto visita, da Nelson Mandela a Gandhi.

La campana è visitabile gratuitamente dalle 9 alle 19 e sorge tra quel che resta della casa di George Washington e l’Independence Hall.

Philadelphia
Liberty Bell

 

One Reply to “Dieci cose da fare a Philadelphia”

  1. Che bei ricordi mi hai fatto tornare in mente! Abbiamo trascorso due giorni a Philadelphia e prima di partire non avrei mai immaginato che potessi piacermi così tanto. Buonissima la Philly Cheesesteak, che anche noi abbiamo mangiato al Reading Terminal Market.
    Le scale di Rocky non le abbiamo fatte di corsa però perché quel giorno c’erano già trenta gradi alle nove del mattino 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *