Quando vedo immagini che mi fanno sognare, divento curiosa abbastanza da decidere di conseguenza la prossima meta di viaggio.

Dieci fotografie, una per ogni meta da sogno

Verso l’Oriente

E’ bastato il coloratissimo scorcio catturato da Sergey Sukhov, che per altro seguo su instagram da diverso tempo, per convincermi che Mosca sia una interessante destinazione di viaggio, nonostante non riesca a fare a meno di immaginarla fredda e poco vivace. A giudicare dal fiabesco quartiere Izmajlovo, non posso che ammettere che io debba iniziare a ricredermi.

Kampung Pelangi, in Indonesia

Adoro i colori nel loro insieme. Sarà per questo che mi attira il villaggio arcobaleno di Kampung Pelangi, un angolo dell’isola di Giava.

Avrete riconosciuto le verdi cime di Wulingyuan, in Cina.

Il luogo è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità ed è celebre per essere stato l’incantevole sfondo della trama di Avatar.

Sapevo già che in Thailandia esiste il treno che di tanto in tanto scompone il mercato allestito sui binari di Maeklong ma ignoravo che anche il Vietnam avesse i suoi speciali convogli che si fanno largo per le piccine vie di  Hanoi.

Che dire dei castelli giapponesi? Penso siano luoghi incantevoli.

Spero di avere presto la fortuna di andare di persona a contemplare simili angoli di Giappone.

Ho scelto quello di Osaka  per la lista delle  dieci  fotografie  da  sogno.

Europa

Adoro le case piccine, le atmosfere da fiaba e i luoghi incantati. L’Europa non ha nulla da invidiare all’Asia.

Chissà se la Giants Causeway, in Irlanda del Nord,  sia mai stata attraversata da un vero gigante.

Restiamo nell’Europa dalle magiche atmosfere e trasferiamoci in Ucraina (a Klevan), tra le soffuse luci dei raggi solari che si infiltrano tra i rami di alberi curvati in romantici abbracci. Cercate online il tunnel dell’amore per capire di cosa si tratta.

dieci fotografie

“Deve essere certamente il paese dove è cresciuta Belle” mi sono detta quando ho visto le casette di Strasburgo.

Oltre Oceano

Villaggi, paesi e città… Quando l’uomo ci mette lo zampino è capace di creare cose straordinarie. La natura però supera ogni fantasia e va oltre.

Sogno le Hawaii da quando sono piccina, da quando, ancor prima dei tempi di Lilo e Stitch, guardavo i movimenti delle ballerine vestite di gonnellini leggiadri e collane di fiori. E’ qui che voglio fermarmi a contemplare panorami che sanno d’immenso.

dieci fotografieCome ultima foto, ho scelto le dune di un deserto peruviano, ben scolpite dal vento.

La verità è che non m’importa su quale sabbia muoverò i miei passi. Voglio solo sapere se  il deserto è davvero capace di annullare i pensieri.

dieci fotografie
Il deserto peruviano tra le dieci fotografie, una per ogni meta da sogno

8 Replies to “Dieci fotografie per dieci mete da sogno”

  1. Che originale questo post, mi è piaciuto molto! Per ora di queste 10 destinazioni sono stata solo a Strasburgo..e si, gli edifici sono esattamente così!! A Natale poi è magica, così come tutti i mercatini sparsi per l’Alsazia!
    Alice

    1. Sapere che a Natale Strasburgo è ancora più magica mi ha messo una voglia di partire. Peccato che al momento non possa concedermi di viaggiare quando mi pare ma questa me la segno. Un Natale in questa cittadina è nella lista dei miei sogni.
      Sono contenta che ti sia piaciuta la top ten. Sai, quando vedo una foto che mi piace la salvo nella cartellina di Instagram ma non è visibile se non a me stessa. Con questo genere di post vi lascio sbirciare al suo interno.
      Ciao Alice

  2. Delle mete di cui parli ho visto il giant’s causeway che è veramente spettacolare. Io ci sono stata in inverno con la pioggia e il vento e quelle condizioni me lo hanno fatto apprezzare ancora di più.
    Mosca anche mi è piaciuta tantissimo e ti assicuro che non è per niente grigia e fredda come dicono in tanti (freddo dal punto di vista del clima sì: a inizio giugno ha nevicato)
    Buona giornata ?

    1. Pensa, quella scogliera così ben scolpita è talmente bella che non ha bisogno del sole per risplendere. La neve a giugno in quel di Mosca… non lo avrei mai detto. Però mi confermi che non è grigia e triste. Quasi quasi…
      Buona giornata a te Silvia 😉

  3. Che belle! E’ proprio vero che Instagram è un social “ispiratore” riguardo a mete di viaggio! Inizialmente mi ero avvicinata a IG come un qualunque social in cui postare foto ma il potenziale che c’è dietro è enorme per un blogger di viaggio! Quindi mi sono ripromessa di studiarlo meglio e cercare di sfruttare sia la possibilità di ispirare le mie prossime mete che sfruttare la possibilità di ispirare gli altri! ^_^ Mi ha colpita tantissimo la foto del treno fra i palazzi, sono tutte meravigliose ma quella mi ha incantata! Lo so non sono normale 😀 😀

    1. Quella del treno ha colpito tanto anche a me. Per carità, mi immagino al posto della tipa a cercare disperatamente un angolino più spazioso così da non essere travolta dal convoglio.
      Difficilmente trovo foto/luoghi talmente belli da farli finire tra gli elementi salvati ma quando ci finiscono diventano automaticamente travel dreams.

  4. Che emozione immensa sognare sulle foto di viaggio. E’ come aprire un forziere, per scegliere quale gioiello indossare…Non avevo dubbi che per prima avresti messo l’Asia! Personalmente vorrei avere mille anni a disposizione, per poter vedere tutto. Semplicemente fantastico…
    PS: certo che è passato un vero gigante sulle Giant’s Causeway, te lo posso garantire 🙂
    Bacioni,
    Claudia B.

    1. Mi piace l’immagine del forziere. Ecco, vi ho fatto vedere cosa ci sto mettendo nel mio di forziere.
      Con l’Asia ormai è innamoramento e il gigante lo vedo mentre cammina su per quella scogliera.
      Bacioni a te Claudia 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *