browser icon
You are using an insecure version of your web browser. Please update your browser!
Using an outdated browser makes your computer unsafe. For a safer, faster, more enjoyable user experience, please update your browser today or try a newer browser.

Ai bambini in viaggio verso la liberta’

Pubblicato da il Dicembre 10, 2015
Bambini in viaggio. <a href="https://www.michaeldrosthansen.com/e45?lightbox=image_1upw" target="_blank" rel="noopener noreferrer">Foto di <strong>Michael Drost-Hansen</strong></a>

Bambini in viaggio. Foto di Michael Drost-Hansen

Prima che ogni magia del Natale abbandoni la mente a quella gioia che fa quasi dimenticare il brutto del mondo, prima di trovarmi al cospetto di una tavola imbandita ad ogni giorno di festa imminente, prima che la famiglia si riunisca tra sorrisi e spensieratezza, voglio lasciare, tra il pavimento e l’albero di Natale, una preghiera, una speranza, un sogno.

Non viaggi ma pace e sorrisi per ogni bambino che se ne starà al freddo su di un gommone, in un centro profughi, tra i fili spinati di un confine, tra i luoghi che mancano di accoglienza, tra l’odio che regna sovrano nel loro paese di origine.

Così scorro le immagini trovate su instagram, quelle non dei viaggi-vacanza… e penso. Penso quanto spesso dimentichiamo di essere fortunati, noi che scriviamo su blog riempiti di serenità. Noi che abbiamo un tetto e fuori di casa non c’è nessuno che ci metta in condizioni di scappare. Noi che nemmeno lontanamente possiamo immaginare cosa significhi partire senza sapere nulla del poi, senza sapere quanto gravi siano i motivi per cui decidere di mollare tutto, tutto davvero.

A tutti coloro che sono in viaggio verso la libertà. Ai bambini.

 

#SYRIA #helpsyriya #syringe #syrianrefugees #syrianchildren #suriyan

A post shared by Omar Cobain (@omar_cobain) on

_________________________

To all children on the way to the freedom

 

Before the magic of Christmas leaves the mind to the joy that almost makes you forget the bad in the world, before to find me in front of a laden table on the days of upcoming holidays, before the families come together between smiles and happiness, I’d like to leave , between the floor and the Christmas tree, a prayer, a hope, a dream. 

Not journeys but peace and smiles for every child who will be in the cold, on a raft, in a refugee center, between the barbed wire of a border, where there’s not the hospitality, in their country of origin without hope.

So I look at the pictures on instagram; they are not vacation photos … and I think. I think how often we forget we are lucky: we  have a roof and out of our houses there’s no one who put us in condition to run away. We can’t even remotely imagine how serious are the reasons for deciding to drop everything, really everything.

To all those who are on the way to freedom. To the children.

One Response to Ai bambini in viaggio verso la liberta’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Site managed by Scribit