Ci sono incontri che, pur durando pochi istanti, riescono a mostrarci differenti prospettive e far cambiare la direzione di vita.

Quello che sto per condividere è l’incontro con una signora italiana all’aeroporto di Valencia.

Sul cammino di Santiago di Compostela
Sul cammino di Santiago di Compostela

Aspettavo il volo di ritorno per la Puglia dopo un lungo viaggio in Spagna.

Alcuni passeggeri, in fila, sistemavano le proprie valigie in modo che le dipendenti della Ryanair, già molto nervose, trovassero tutto secondo le regole che vogliono bagagli a mano non più pesanti di un tot di chili e nemmeno più grandi di certe dimensioni.

Altri, come me, erano in attesa del proprio aereo. Fu così che iniziai a parlare con una signora gentile, seduta al mio fianco.

Il suo bagaglio era soltanto uno zaino.

Mi spiegò che ogni anno percorre un tratto del cammino verso Santiago di Compostela.

Lei che parte sola ma che sola non viaggia, pur avendo l’essenziale, trova sempre tutto quello che le occorre. Le basta sapere di avere la credenziale che si riempie di timbri, a testimonianza del suo pellegrinaggio a piedi.

Il Cammino di Santiago, raccontava, non è un semplice viaggio. E’ prima di tutto un viaggio di fede in cui sei certo che un solo paio di scarpe ti basterà per tutto il percorso, in cui sai che lungo la strada troverai chi affiancherà il suo passo al tuo, chi ti darà un pasto caldo, chi ti darà un tetto sotto il quale riparare il sonno nella notte o chi ti sosterrà nella fatica perché tu non ti arrenda.

E’ la Provvidenza, quella che non dà la preoccupazione del domani agli uccellini in cerca di briciole di pane. Ed è la Provvidenza che dà senso al cammino di Santiago.

Lungo la via ti affidi a questo mistero, certo che non ti mancherà nulla a dispetto del bagaglio leggero.

Da allora nel mio cuore porto con me la narrazione dell’esperienza di questa signora perchè  mi aiuta a non lasciarmi prendere troppo dall’ansia del domani verso cui ho tanti progetti: qualcuno o qualcosa, in qualche modo, contribuirà a far andare gli eventi  secondo la direzione che ho dato alla mia vita.

Ho molte curiosità sul Cammino verso Santiago di Compostela. Lo immagino fatto di strade di campagna percorse da gente stanca ma sorridente e motivata.

Il racconto del Cammino di Santiago de Compostela
Il racconto del Cammino di Santiago di Compostela

Di cammini come quello di Santiago ce ne sono anche altri. La via Francigena, per esempio. Sono le strade che dall’Europa a Roma, da Roma alla Puglia, consentivano ai pellegrini d’imbarcarsi verso Gerusalemme.

 E’ bello scoprire che ci sono altri modi per mettersi in cammino nel mondo. Anche il cammino della vita andrebbe fatto così, con la valigia leggera composta dall’essenziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *